Laserterapia, Radarterapia e infrarossi

laser, infrarossi e radarLASERTERAPIA
La Laser terapia consiste nell’utilizzare per scopo terapeutico nel settore della fisioterapia gli effetti prodotti dall’energia elettromagnetica generata da due sorgenti di luce laser che inducono diversi effetti, quali la vasodilatazione con conseguente aumento del calore locale, aumento delle richieste metaboliche cellulari, stimolazione neuro vegetativa e modifica della pressione idrostatica intracapillare, aumento del drenaggio linfatico, attivazione del microcircolo. È un efficace antinfiammatorio sulle articolazioni e sui muscoli; analgesico sulle fibre nervose; biostimolante e rigenerativo sui tessuti molli e connettivi; vasodilatatore sul microcircolo; antiflogistico e antiedemigeno. Si utilizza nelle Atralgie di varia natura sia reumatica che degenerativa (epicondiliti, gonalgie con o senza versamento, miositi, poliartriti, sciatalgie, lombaggini). Nelle distorsioni articolari, tendiniti, tenosinoviti croniche, stiramenti muscolari, ecchimosi, borsiti, entesiti, strappi muscolari, fenomeni artrosici, patologie da sovraccarico, ulcere e piaghe, postumi traumatici….) Riabilitazione motoria post intervento chirurgico, post rimozione di gessature o fasciature rigide. Controindicato su pazienti affetti da epilessia, lesioni della cute, ipoestesia cutanea e gravidanza.
RADARTERAPIA
È una terapia che fa parte delle cosiddette termoterapie nella quale sono usate le onde elettromagnetiche della banda di frequenza delle microonde per ottenere un effetto antidolorifico.
Tali onde sviluppano nei tessuti trattati un calore che si trasmette in profondità ed infatti è questa l’azione principale della radarterapia.
La radarterapia, oltre all’effetto termico, provoca un’elevata vasodilatazione che resta per circa 20 minuti dopo il trattamento e interessa esclusivamente i capillari e le arterie pre-capillari. Gli effetti terapeutici della radarterapia sono il rilasciamento muscolare, l’effetto analgesico e l’effetto trofico. Controindicato su pazienti con pacemaker, epilessia lesioni della cute e gravidanza
La radarterapia è indicata nei casi dii contratture muscolari, artrosi, algie post-traumatiche, tendiniti, etc.
INFRAROSSI
La terapia ad infrarossi è una tecnica di fisioterapia che sfrutta gli effetti biologici prodotti dai raggi infrarossi a contatto con i tessuti. L’effetto biologico principale è quello termico, grazie al calore prodotto dai raggi che sono assorbiti dai tessuti.
Importanti effetti terapeutici sono: l’effetto trofico e quello analgesico (riduzione della sensazione dolorifica per rimozione delle sostanze alogene dai tessuti patologici).
Consigliata a chi soffre di stati di contrattura muscolare, artrosi cervicale e lombare, postumi di traumi e piaghe da decubito.  Controindicato in soggetti insensibili al dolore.